fbpx

Eco, la nuova valuta che sostituirà il F CFA

 In BusinessTogether Blog, Trend
Un annuncio storico, la fine di una moneta unica sostituita da un’altra più indipendente.

Nessun calendario per questo evento che ci aspettavamo da tempo.

Sabato 21 dicembre, questa riforma è stata annunciata da Presidente ivoriano Alassane Ouattara e dal Presidente francese Emmanuel Macron.

3 importanti cambiamenti costituiranno la base di questa riforma:

1.- L’Eco

Gli otto paesi UEMOA  (Benin, Burkina Faso, Costa d’Avorio, Guinea-Bissau, Mali, Niger, Senegal e Togo) passeranno all’Eco con questa storica riforma. Saranno i primi: gli altri paesi dell’ECOWAS non avranno subito questa valuta unica.

2.- Il deposito

La BCEAO sarà in grado di collocare le sue riserve valutarie senza impegno nei confronti della Banque de France. Questo ha recentemente  avuto un impatto negativo poiché è stata percepita come una dipendenza economica e politica dalla Francia da parte di questi paesi.

 

3.- Cambio di rappresentazione

La Francia non sarà più rappresentata in UEMOA, nel Consiglio di amministrazione, nel Comitato di politica monetaria BCEAO o nella Commissione bancaria UEMOA per evitare ulteriori critiche al controllo.

 

Tutto ciò non cambierà la base dell’F CFA.

Il tasso di cambio con l’euro verrà mantenuto (1 euro = 655,96 franchi CFA), questo eviterà il rischio di inflazione e la Francia rimarrà netta in caso di crisi economica immaginando che un giorno l’F CFA potrebbe anche essere collegato ad altre valute.

 

 

 

Sarà un bene o un male? Io credo che sia un passo importante per la credibilità dei paesi africani e per la loro crescita economica il resto ce lo dirà la storia!

Recommended Posts